La formula del successo…

di base…

non è nell’esaltazione, nell’automotivazione, nelle tecniche di visualizzazione, nel compiacimento che autocelebra.

Non è nelle vittorie che conseguiamo e che ci fanno credere in vittorie più grandi ancora.

Non è nella fede o nel credere alla fortuna o a qualcos’altro che esiste solo nella nostra mente.

 

E’ nell’amore di tua madre.

Nel chiedere questo amore con la frase “Per favore” anche quando lei è lontana da te, nella realtà o nei tuoi ricordi.

 

Ti allontana con il suo malessere, o i suoi giudizi, o le sue malinconie.

 

E’ nel sentire il suo amore sotto la tua rabbia o la sua rabbia.

E’ accettare la vulnerabilità che dimostri chiedendo amore nonostante i ritiri o gli attacchi.

E’ questa richiesta innocente che può risvegliare tua madre o te dal sonno della coscienza.

 

Anche solo nella tua memoria.

 

E riempirti di quella pienezza che nessuna relazione, nessun lavoro, nessun successo ti potranno mai dare.

 

Come diceva Boccadoro a Narciso in unto di morte:

senza madre non puoi vivere, senza madre non puoi morire.